“Competenza e creatività”, così si punta sullo sviluppo del territorio

20141111220906_liceo Ruggero II_320

“Competenza e creatività”, così si punta sullo sviluppo del territorio

"Competenza e creatività", così si punta sullo sviluppo del territorio

Un confronto sulle nuove sfide a cui è chiamata la scuola a partire dai valori di "Competenza e creatività: ingredienti essenziali del processo di sviluppo e innovazione". E' l'incontro in programma il 13 novembre, alle 9.30, presso il liceo Ruggero II di Ariano. Ad animare il dibattito il dirigente scolastico Francesco Caloia, il prof. Cosimo Curto, esperto in promozione turistica e valorizzazione dei territori dell'Arfotour, ente di formazione certificato e accreditato nel comparto dei servizi e del terziario, che ha curato l'organizzazione dello stage a Milano offerto agli studenti del L.A.D (Liceo Artistico Design) e del C.A.T (Costruzioni, Ambiente e Territorio) nell'ambito dei progetti Pon, fondi strutturali europei annualità 2014. Saranno gli stessi studenti a portare la loro esperienza dei percorsi realizzati. Quindici gli studenti delle classi quinte del Liceo Artistico dell’Istituto, protagonisti presso la galleria e laboratorio “Officine Saffi” nell'ambito del progetto "Tecniche innovative applicate alla ceramica” e Quindici studenti delle classi quinte del C.A.T. hanno, invece, potuto vivere un’esperienza professionale entusiasmante in alcuni studi di progettisti e designer della città di Milano nell'ambito di "Progetti grafici 3D in azienda” molte dei quali impegnati nel progettare i padiglioni dell’EXSPO che si inaugurerà a maggio a Milano. Hanno redatto progetti architettonici e arredi, realizzato viste tridimensionali degli edifici e svolto attività di cantiere. Un confronto che abbraccia locale e globale. A prendere parte al dibattito vi sarà anche Maria Elena De Gruttola della Creative Company "Will", progetto di arte urbana, finalizzato a restituire attraverso la realizzazione di murales nuova vita ad angoli della città di Ariano e di vari borghi irpini. La scommessa è quella di portare l'esperienza maturata a Milano dal liceo Ruggero II sul piano strettamente locale, perché la ricca offerta promossa dall'agenzia Arfotour diventi un modello anche per le realtà del territorio, un esempio di valorizzazione delle risorse, proprio a partire dalla sinergia con l'universo scuola. E' la prof.ssa Amalia Cancelliere a sottolineare il valore dell'iniziativa per la crescita degli studenti sul piano umano e delle competenze: "La teoria si è unita alla pratica, attraverso la realizzazione concreta di manufatti e progetti, nel segno di quello che dovrebbe essere sempre lo spirito dell'insegnamento, nel segno di quel costante collegamento con il mondo del lavoro che si invoca più volte. Siamo convinti che sia questa la strada lungo la quale proseguire, cercando di coinvolgere anche realtà del territorio all’iniziativa sono stati invitati a partecipare tutti i sindaci dei 32 comuni da cui provengono gli studenti dell’Istituto Superiore Ruggero II per riflettere insieme su come creare occupazione per i giovani dei loro paesi che a giugno dopo gli esami di Stato se non si creeranno nuove opportunità rischieranno di andare ad incrementare le file dei disoccupati oppure dovranno emigrare verso altre terre. Il dirigente Francesco Caloia continua ad operare con il convincimento e la volontà di diffondere l’arte ed il bello sul territorio nella convinzione che se proprio non può cambiare il mondo come affermava Dostoevskij quantomeno può migliorarlo, la certezza è suffragata anche da studi recenti che la formazione artistica il design ed il ridesign in modo particolare nel nostro territorio possono essere determinanti.

 

Fonte: http://www.corriereirpinia.it/default.php?id=777&art_id=49603